Guida Giordania
Dintorni di Amman - Khirbet Samra’

Khirbet es Samra (in arabo "rovine oscure") è un sito archeologico in Giordania, 40 km a nord-est di Amman

Menzionato sotto il nome di "Hatita" di tabella Peutingeriana , il sito è stato un passo nella strada romana denominata "Via Nova", costruita sotto Traiano tra la Siria e il Mar Rosso. Un mansio , relè posizione romano , permettendo ai viaggiatori la iii secolo per fermare tra Filadelfia ( Amman ) e Bostra , capitale della provincia di Arabia. Alla fine del iv secolo il sito fu parzialmente distrutta e una fortezza è stata costruita lì, probabilmente sotto gli imperatori Valentiniano I. , Valente e Graziano . La Notitia dignitatum indica la sua guarnigione prima coorte milliaire Traci e la seconda ala Felice Valentiniano.

Nel vi secolo il sito perse la sua funzione militare e divenne un villaggio cristiano. 11 piccole chiese sono state trovate, alcune decorate con mosaici raffiguranti motivi geometrici, animali, città con mura e le chiese, e iscrizioni greche . C'era anche un cimitero con lapidi erano decorati con croci e, talvolta, incluso il nome del defunto scritto in greco e aramaico. La prosperità del paese sembra aver raggiunto il picco nei primi anni del vii secolo , alla vigilia della conquista musulmana.

Nel vii e viii secolo , sotto gli Omayyadi , il paese era ancora un cristiano. Si declina successivamente. I resti di una piccola moschea, probabilmente risalenti al tempo ayyubide e mamelucca (il xiii secolo al xvsecolo ), situato tra le rovine di una chiesa bizantina, sono stati trovati. Il sito è probabilmente stata completamente abbandonata nel xv secolo, e rimase deserta fino al xx secolo . Si chiama più di Khirbet es Samra, "le rovine oscure."

A partire dal 1900 la dell'Impero Ottomano stava passando ai piedi delle rovine della ferrovia Hejaz , e una piccola stazione è stata costruita in questa posizione [2] . Elementi della tribù beduina Beni Hassan impostare le loro tende nelle vicinanze. Dal 1960 le famiglie di questa tribù si sono stabiliti vicino alle rovine presso il sito del vecchio cimitero. La ferrovia è ora in disuso, ma negli ultimi anni del xx secolo, strade asfaltate è venuto ad aprire il paese. Un importante impianto di trattamento delle acque reflue  acque reflue ritrattamento Amman è stata costruita a sud del paese nel 2002.

Dal 1981 gli antichi resti sono studiati da una missione archeologica francese del CNRS e l' biblica francese e Scuola Archeologica di Gerusalemme , sotto la direzione di Jean-Baptiste Humbert , Alain Desreumaux [3] e Gérard Thebault. 


Copyright © Passione Viaggi Agenzia Viaggi e Turismo di GGnet Srl - Tutti i diritti riservati - Autorizzazione Agenzia Viaggi N.ro 234162/2014 rilasciata dalla Provincia di Milano - Polizza RC Filo Diretto Assicurazioni Spa n. 1505001381/N. - GGNET S.r.l. - Sede legale: Via Alberto Mario, 65 - 20149 Milano - P.Iva e C.F. 07240440961 - Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano R.E.A. 1945900 - Capitale Sociale I.V. Euro 10.000,00 - Tel. 0362.232424 - Fax 0362.1731310 - Pec: ggnet@legalmail.it - Privacy Policy
Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK